One Love - Peace For Kids

L’Accampamento della pace in programma dal 5 al 25 ottobre alla Mostra d’Oltremare è la prima tappa di avvicinamento alla quarta edizione del Forum Universale delle Culture di Napoli 2013. Tra le iniziative a esso collegate, venerdì 17 ottobre 2008, all’Arena Flegrea è in programma l’evento “ONE LOVE - PEACE FOR KIDS”: un concerto che vuole essere contemporaneamente misura di incontro e confronto tra canti lontani ma vicinissimi per spiritualità, fine, essenza.
Sul palco di Fuorigrotta vanno in scena le musiche e i diversi colori del mondo: dalle strofe di Bob Geldof - ex Boomtown Rats, ideatore del Live Aid e da sempre attivo per le cause umanitarie – accompagnato dalla sua band, al reggae di Rita Marley (compagna nella vita e sul palco dell’indimenticabile Bob Marley) che si esibirà con il musicista/produttore Dennis Bovell. Dalla fanfara balcanica della Kocani Orkestra guidata dal vulcanico Naat Veliov alle sonorità cosmopolite del Solis String Quartet. Passando per il rock nostrano di Edoardo Bennato e Piero Pelù, il jazz partenopeo del sassofonista Marco Zurzolo e del chitarrista Antonio Onorato, le contaminazioni sonore degli Slivovitz, il rap di Joel, fino ai ritmi della pastellesa e della zeza di Enzo Avitabile, accompagnato dai Bottari di Portico. A presentare l’evento ecco Giobbe Covatta, scrittore e comico da anni impegnato a favore dei bambini africani e testimonial di Amref e Save the Children, e l’attrice Tiziana Foschi, storico volto de La Premiata Ditta.
Espressioni musicali da tutto il mondo s’incontrano, così, con le anime ritmiche italiane per sperimentare nuove forme di comunicazione/convivenza tra culture di diversa origine. Non potrebbe essere altrimenti, visto che per venti giorni l’Accampamento della Pace organizzato dalla Consulta generale del Forum di Napoli e dalla Fundacio di Barcellona, grazie al contributo dell’Assessorato alle politiche sociali e giovanili della Regione Campania, accoglie 240 ragazzi di età compresa tra i 13 e i 14 anni provenienti dai cinque continenti, che insieme partecipano a laboratori di teatro, cinema sport e musica. Un evento musicale che vuole essere un messaggio di pace e solidarietà, alla base dei rapporti e delle relazioni dei giovani originari di Gerusalemme e Beirut, Sarajevo e Maputo, Napoli e Salvador de Bahia che sono radunati nell’Accampamento della Pace partenopeo.